Via F.lli Orsi, 19 50012 - Bagno a Ripoli (FI)

Vaccinazione anti COVID-19 per persone sopra gli 80 anni

Dal giorno 23 febbraio inizieranno i cicli di vaccinazione anti COVID-19 anche presso gli ambulatori dei medici di base del nostro Poliambulatorio.

In questa prima fase, verranno vaccinate solamente le persone con più di 80 anni. Non è possibile al momento prevedere la durata di questa fase.

La Regione e la ASL indicano di seguire il criterio anagrafico: prima i più anziani, poi gli altri a scalare, fino a chi ha 80 anni.

Le prime settimane riceveremo 6 dosi a settimana, con incrementi progressivi.

Sarà il medico curante a chiamare i pazienti perché si sottopongano a vaccinazione. Cortesemente vi invitiamo a non telefonare per avere informazioni sulla data della vostra vaccinazione.

Vi avvisiamo che, a causa di questa campagna dall’organizzazione molto complessa, alcuni ambulatori potrebbero essere accorciati.

Vi ringraziamo per la comprensione.

Il vostro medico curante

Tamponi rapidi COVID-19 a Firenze Sud (Bagno a Ripoli)

A partire da aprile 2021 ripartono i tamponi rapidi antigenici COVID-19 di nuova concezione di maggiore affidabilità e con un’elevata performance, nello specifico si differenziano dagli altri per una sensibilità relativa 96,19%, specificità relativa 99,9%, accuratezza 98,79%.

Resta, invece, forte e costante il nostro impegno verso di voi diminuendo il prezzo dei tamponi rapidi a 30€ anzichè €40

Oltre i privati cittadini da oggi anche le aziende, associazioni e società sportive possono sottoscrivere accordi  per monitoraggi periodici per il proprio personale / iscritti / associati presso la struttura del Poliambulatorio Bagno a Ripoli. 

Cos’è il tampone rapido COVID-19 e come funziona

Il tampone rapido COVID-19 è un tampone antigenico che restituisce risultati più rapidamente di un tampone molecolare, in genere in 15-20 minuti.

L’operatore sanitario preleva il prodotto biologico da naso e bocca del paziente e lo mette a contatto con il reagente in un test. Il paziente attende il tempo necessario al risultato, e successivamente:

  • se il tampone è positivo, si prescrive un tampone molecolare, più approfondito, per verificare che la reazione positiva sia effettivamente indotta da COVID-19.
  • se il tampone è negativo, si è molto probabilmente non infetti o non infettivi, che significa che la carica virale è talmente bassa che il tampone non riesce a leggerla, ma anche che difficilmente si riusciranno a contagiare altre persone.

Quando e dove lo posso fare un tampone rapido COVID-19

Eseguiamo i tamponi tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 07:00 alle 09:25, escluse domeniche e festivi, secondo le disponibilità presso la sala conferenze del piano terra del poliambulatorio accedendo direttamente dalle porte finestre “tamponi rapidi” visibili dal parcheggio a fianco

Per fare il tampone rapido è obbligatoria la prenotazione; per le aziende, associazioni ed i centri sportivi è necessario concordare preventivamente con la direzione per definire orari, tempi e numero dei tamponi.

Come prenotare un tampone rapido a Firenze Sud

  • Privati: come per le altre prestazioni di medicina specialistica e infermieristica del Poliambulatorio, è possibile prenotare i tamponi rapidi sia telefonicamente, sia on line, scegliendo giorno ed orario.
  • Aziende/Associazioni: indicando ragione sociale, persona di riferimento (nome/telefono), quante persone si intendono monitorare e le possibili date utili, preferibilmente inviando una mail a [email protected] o telefonicamente.

Vaccini antinfluenzali a Bagno a Ripoli: come funziona

Dal 12 ottobre il Poliambulatorio Bagno a Ripoli riapre la campagna di vaccinazioni contro l’influenza per i pazienti dei medici di base che operano presso la nostra struttura. Da quattro anni portiamo avanti una collaborazione sui vaccini tra medici che garantisca la massima efficienza, rapidità e condizioni di sicurezza come da normative anti COVID-19. Quest’anno è ancora più importante vaccinare contro l’influenza stagionale quante più persone possibili, specie nelle fasce più a rischio.

Come posso fare il vaccino antinfluenzale?

Se sei già paziente dei dott. Campaioli, Casini, Degl’Innocenti, Mansani, Mazzoni, Pifano, Prandi o Rasolo, puoi prenotare (è obbligatorio) la somministrazione del vaccino telefonicamente, al nostro numero unico 055.632220. Il calendario delle vaccinazioni è altamente soggetto alla disponibilità dei vaccini. Potrebbe essere pubblicato con scarso preavviso, di volta in volta, o potresti trovarlo già pieno: una volta aperte le prenotazioni, si andrà a esaurimento prima di aprire una seconda agenda. Ci dispiace per gli inconvenienti che potrebbero crearsi, ma la pubblicazione degli slot in agenda, anche all’ultimo, è l’unico modo con cui possiamo garantire a tutti la disponibilità dei vaccini, che non dipende da noi e che arrivano scaglionati. Per trovare l’appuntamento migliore, ti consigliamo di chiamarci e fissare il prima possibile.

Come funziona la somministrazione del vaccino antinfluenzale

Il vaccino è somministrato dal nostro team infermieristico professionale, in presenza del medico di base. Il medico si occuperà di validare la lista dei pazienti che hanno prenotato l’appuntamento.

Medici di base e orari per gli appuntamenti

Gli slot saranno prenotabili in agenda con questi orari telefonicamente, sempre e solo su disponibilità effettiva dei vaccini.

Dott. Campaioli Paolo
Lun 17.30-19.30
Gio 18.30-19.30
Ven 14.00-15.00
Dott.ssa Casini Lucia
In orario di ambulatorio
Dott.ssa Degl’Innocenti Elisabetta
In orario di ambulatorio
Dott. Mansani Riccardo
Lun 16.00-17.30
Mar 10.30-12.30
Ven 15.00-16.00
Dott.ssa Mazzoni Carla
lun 13.30-15.00
Dott.ssa Pifano Lara
Lun 10.30-12.30
Mer 10.30-12.30
Gio 16.00-17.00
Dott.ssa Prandi Paola
Gio 17.00-18.30
Dott.ssa Rasolo Elena
Ven 10.30-12.30
Ti aspettiamo!
test sieroprevalenza covid19 croce rossa italiana

La CRI Bagno a Ripoli effettuerà i test sieroprevalenza per l’indagine ministeriale su 150.000 campioni

A partire da lunedì 25 maggio il Ministero della Salute e Croce Rossa Italiana hanno avviato un’indagine di sieroprevalenza dell’infezione da virus SARS-CoV-2. L’indagine coinvolge 150mila persone, residenti in un totale di 2mila Comuni, selezionate secondo criteri statistici precisi. L’obiettivo è capire quante persone nel Paese abbiano sviluppato gli anticorpi al coronavirus, anche se sono state asintomatiche.

Il Poliambulatorio Bagno a Ripoli, in qualità di centro prelievi accreditato, si è reso disponibile ed è stato selezionato per effettuare alcuni dei 150mila campionamenti.

Specifichiamo che il Poliambulatorio partecipa soltanto all’indagine di rilevamento campioni e al momento non effettua test sierologici su richiesta o a pagamento. Le 150mila persone sono selezionate dal Ministero della Salute su base statistica e non è possibile aderire spontaneamente.

I risultati dell’indagine, in forma anonima e aggregata, saranno importanti anche per scopi scientifici nell’ambito di altri studi italiani ed europei. È importante e utile a tutta la collettività conoscere lo stato di immunità sierologica della popolazione ed è fondamentale che le persone selezionate aderiscano all’indagine, anche se non è formalmente obbligatoria.

Test sieroprevalenza: come funziona l’indagine ministeriale su 150.000 campioni

I centri regionali della Croce Rossa Italiana contatteranno le persone selezionate per fissare un appuntamento per il prelievo del sangue in una delle sedi selezionate, o eventualmente anche a domicilio in caso di persone vulnerabili. Durante la telefonata ai soggetti scelti verrà anche chiesto di rispondere a un questionario elaborato da Istat.

Ogni partecipante all’indagine riceverà i risultati dei propri esami da parte della Regione. In caso di risultato positivo, la persona interessata verrà sottoposta a isolamento domiciliare e contattato dal proprio Servizio sanitario regionale o Asl: sarà necessario effettuare un tampone naso-faringeo per verificare se si è ancora contagiosi o meno.

L’esito del test sarà ricavabile tramite un numero d’identificazione anonimo, gestito e identificabile solo dagli enti autorizzati.

Vi invitiamo a condividere la notizia e sensibilizzare la collettività perché gli individui selezionati aderiscano e l’indagine risulti il più efficace possibile.

Più informazioni e risorse sul portale ministeriale.